Bonaventura o Calhanoglu? Giampaolo oggi sceglierà

Bonaventura
© foto www.imagephotoagency.it

Bonaventura finalmente potrà ritrovare il campo in un match ufficiale dopo 10 mesi dall’ultima partita ma tutto dipenderà da Giampaolo

Bonaventura finalmente in campo? Secondo la Gazzetta dello Sport questo paradisiaco scenario non è del tutto irrealistico ma anzi ci sono buone chance di rivederlo finalmente giocare in una partita ufficiale. La decisione di Giampaolo di cambiare modulo e di lasciare Piatek da solo a occuparsi del reparto d’attacco, ci ha permesso di interpretare questo cambio sempre più verso il ritorno al 4-3-3, non quello classico che tutti noi milanisti abbiamo ammirato in questi ultimi anni dolorosi, ma lo storico albero di natale. Il neo-tecnico si è accorto che il Pistolero in coppia faceva fatica a trovare i tempi giusti di inserimento ed ha deciso di optare quindi per il doppio trequartista.

4-3-2-1: Jack fondamentale per questo cambio di modulo

Nel 4-3-2-1 rivisitato da Giampaolo, Bonaventura ricoprirebbe il ruolo di trequartista di sinistra permettendo a Suso di non giocare in solitaria nella trequarti ma di allargarsi, non troppo, sulla destra. Jack in quella posizione con i suoi inserimenti alleggerirebbe il carico dei difensori su Piatek e dando più scelte allo spagnolo su dovere indirizzare il pallone. Per di più con i suoi movimenti l’ex Atalanta garantirebbe a Paquetà di avventurarsi in avanti e di trovarsi in punti del campo più congeniali alle sue doti.

Ballottaggio Bonaventura-Calhanoglu

Ad ogni modo Giampaolo dovrà scegliere se far giocare Bonaventura o Calhanoglu in quella posizione e nonostante il rientro dell’italiano appaia un pochino accelerato e prematuro, è in vantaggio sul compagno di squadra: per la Gazzetta dello Sport Jack ha una probabilità del 55% rispetto al 45% del turco di giocare titolare nella sfida con il Brescia. Noi tutti ovviamente ci auguriamo che la percentuale di Bonaventura cresca sino arrivare al 100% ad ogni singola partita.