Ancelotti su Maldini: «Era il leader perfetto e distaccato»

Maldini Champions
© foto www.imagephotoagency.it

Ancelotti ritiene che Maldini fosse il leader perfetto insieme a Sergio Ramos e Ronaldo. L’allenatore del Napoli è anche favorevole al VAR

L’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, ha parlato ai microfoni di DAZN del suo ritorno in Italia e delle motivazioni che lo hanno spinto a scegliere nuovamente il Belpaese dopo molti anni passati in campionati stranieri. Il tecnico azzurro ha anche colto l’occasione per elogiare Paolo Maldini, ovvero la colonna su cui si è fondato il suo Milan. «Avevo tanta voglia di tornare a parlare in italiano dopo diverse esperienze all’estero, forse è una delle cose che maggiormente mi hanno spinto ad accettare il Napoli. Per discorsi di carattere psicologico-emozionale l’italiano è ideale. Maldini era un leader distaccato rispetto agli altri, il leader perfetto. Quando un allenatore trova un capitano come Maldini, Ramos o Ronaldo, non dico che hai fatto tredici ma ci sei vicino». Recentemente l’attuale direttore sviluppo strategico area sport del Milan è stato squalificato insieme a Conti dopo la sconfitta del Milan Primavera contro il Chievo.

Ancelotti ha poi speso alcune parole sul VAR sottolineando come molto spesso la moviola in campo non venga sfruttata in modo corretto: «Era ora che lo introducessero, ma devono svegliarsi perché non sempre lo utilizzano nel modo giusto».

Articolo precedente
SusoSuso è vicino alla firma del rinnovo: tutti i dettagli
Prossimo articolo
Betis Siviglia-Milan ad alta tensione: qualche tafferuglio fuori lo stadio