Tassotti: «Ecco perché ho lasciato il Milan per l’Ucraina di Sheva»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex storico giocatore e vice-allenatore del Milan Mauro Tassotti ha spiegato i motivi dietro la scelta di abbandonare il club rossonero

Mauro Tassotti, storico ex giocatore e vice-allenatore del Milan, ha raccontato a El Pais i motivi dietro la scelta di lasciare i rossoneri per raggiungere Shevchenko sulla panchina dell’Ucraina:

«La mia situazione al Milan era cambiata. Ero fuori dallo staff tecnico, ero osservatore dei giovani del club e Sheva mi ha suggerito di andare con lui. Ho pensato che potesse essere un’avventura interessante. Ho preferito tornare alla mia vecchia posizione di allenatore. Inoltre, era un momento un po’ particolare per il club, in mezzo al passaggio del Milan da Berlusconi ai cinesi. Non mi era chiaro. Non è stato facile dopo tanti anni al Milan, ma sono soddisfatto».