Tas, Sconcerti pessimista: attenzione però ai possibili colpi di scena

Mario Sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Nell’attesa della sentenza relativa alla prossima Europa, Mario Sconcerti commenta a suo modo la posizione rossonera

Questa sera dopo le 18 ne sapremo sicuramente di più, per ora ci affidiamo all’evoluzione definita dalle varie fasi della giornata rossonera in terra svizzera. In serata dal Tas di Losanna molto probabilmente arriverà la sentenza relativa al futuro del Milan, intanto emergono le prime sensazioni da parte degli addetti ai lavori, è il caso di Mario sconcerti, il quale avrebbe espresso il proprio pensiero, come di consueto destinato a far discutere: «Difficilmente il Milan riuscirà a ribaltare la sentenza della Uefa. Anche perché se è vero che sotto accusa ci sono i tre anni precedenti a questa gestione allora sarebbe normale mantenere quella sentenza». Parole caute e moderate ovviamente, data la delicatezza della situazione in relazione anche alla squadra e non solo alla società. Si perchè la prima a rimetterci sarebbe la compagine di Gattuso, più che altro dal punto di vista psicologico, dato il gran lavoro della scorsa stagione per riuscire a raggiungere l’obbiettivo europeo minimo, dopo il “fallimento” Champions.

Per smentire Sconcerti, il Milan avrà a disposizione la “carta” Elliot, subentrato molto probabilmente al momento giusto, per far si che fosse il fondo a presentarsi al Tas e non la vecchia proprietà, incapace di fornire alla Uefa le certezze finanziarie utili a trovare un accordo positivo. L’ingresso di Elliot oltre ad aver scardinato il blocco relativo al mercato in entrata potrebbe fornire garanzie maggiori e magari regalare a tutti un colpo di scena finale, con il Milan di nuovo in Europa.

Articolo precedente
FassoneMilan, sarà una lunga giornata: il programma completo dal tribunale di Losanna
Prossimo articolo
MorataAsse Milan-Chelsea, Morata-Donnarumma: si può fare ma attenzione al Psg