Shevchenko: «Ecco cosa pensai prima di battere il rigore contro Buffon»

© foto Screenshot YouTube

Shevchenko ha voluto raccontare a tutti i tifosi del Milan i suoi pensieri poco prima di battere il rigore decisivo di Manchester 2003

Ecco le parole di Shevchenko a Dazn in merito alla finale di Champions League di Manchester 2003 vinta ai rigori dal suo Milan contro la Juventus.

«Il mio ricordo più bello con il Milan? La notte di Champions League contro la Juventus. Era la prima finale che giocavo ed è stata la partita più importante della mia vita. Non dimenticherò mai quei 12/15 secondi in cui da metà campo sono andato verso il pallone per tirare l’ultimo rigore. In quel momento, in quei 12 secondi, ripensi a tutta la tua vita. Da quando da bambino avevi un sogno fino al momento in cui capisci che quel sogno si sta realizzando in quell’esatto momento. Nella testa hai già pensato a come devi tirare. Io ho guardato l’arbitro, la palla e Buffon. Ho sento il fischio dell’arbitro e ho tirato il pallone come avevo pensato e voluto»