Renzi: «Se il calcio non riparte a giugno, non può neanche ad ottobre»

© foto Roma 13/08/2019 - conferenza stampa Matteo Renzi / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Matteo Renzi

Renzi avverte Spadafora sulla non possibile ripresa del calcio a giugno. Ecco le sue parole rilasciate in diretta instagram

Matteo Renzi, durante una diretta Instagram con Gianluigi Pardo, ribadisce la necessità di far ripartire i campionati di calcio.

«Se non si riparte a giugno, per la paura del contagio, allora non si può fare neanche ad ottobre. Che differenza c’è? Bisogna ripartire, nel calcio così come in tutti i settori. Non possiamo restare fermi. Mi sono commosso perché sono andato a correre: ho visto la vita che in qualche modo iniziava di nuovo, con tanti bambini nel parco. Il calcio non è roba da “fighetti ricchi”. E’ un mondo che muove interessi economici importanti per tutto il paese e anche la passione. Il ministro dello sport non può dire quello che ha detto, per questo ho deciso di intervenire: il calcio è una cosa importante, vieni in Parlamento e se ne parla. Ma non si può trattare un tema del genere con tale sufficienza ed arroganza».