Primavera Milan, cronaca e tabellino della vittoria rossonera ai rigori

© foto Mg Milano 26/09/2020 - campionato di calcio Primavera Tim / Milan-Atalanta / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Federico Giunti

Primavera Milan: popo 120′ è 1-1. I rossoneri finiscono in otto e riescono a battere il Monza ai calci di rigore

Ai rigori, dopo aver concluso il secondo tempo supplementare in otto, la Primavera elimina il Monza e si qualifica agli Ottavi di finale della Primavera TIM Cup. Una partita rocambolesca a Monzello, nella quale i rossoneri hanno sofferto e rischiato, ma dal dischetto ce l’hanno fatta ad avere la meglio e battere 6-5 gli avversari, in grande spolvero, al termine di una sequenza perfetta dagli undici metri. Decisivi l’errore di Lombardi e il gol di Tonin. I tempi regolamentari erano finiti 1-1 con le reti nel primo tempo di Colferai e Frigerio, poi una serie incredibile di occasioni ed emozioni; anche negative, come le espulsioni di Mionić e Oddi e l’infortunio di Bosisio a cambi già esauriti. Contava vincere, anche se ci si poteva aspettare una prestazione migliore nonostante diversi cambi nella formazione iniziale schierata da Mister Giunti, per tutto il resto ci sarà tempo e ci lavorerà la squadra in settimana. Nel prossimo turno il Milan affronterà la Fiorentina, sempre in gara unica a eliminazione diretta. Invece l’impegno più vicino si giocherà questo sabato alle 13.00, in campionato, in casa della Juventus. Un big match atteso e importante.

LA CRONACA

Avvio deciso dei brianzoli, che la sbloccano presto: al 6′, un lancio lungo di Lombardi sorprende la retroguardia milanista e Colferai supera Moleri. Al 14′ Giosuè accarezza il raddoppio con una punizione che lambisce il palo. I rossoneri si scuotono: al 18′ tiro di Capone a lato; al 21′ girata imprecisa di El Hilali; al 24′ colpo di testa debole di Michelis. Occasione ancora più grossa al 31′, quando Di Gesù carica un rasoterra parato da Rubbi. Il pareggio è nell’aria e arriva al 45′: sugli sviluppi di un corner di Capone, Frigerio incorna spingendo la palla in rete. Duplice fischio.
Nella ripresa il Diavolo spinge forte, al 52′ palo di Mionić dopo una punizione dal limite. Crescono le chance di sorpasso: al 60′ Tonin va a botta sicura, miracolo del portiere che poi si supera anche sulla respinta sottomisura di Mionić. Estremi difensori protagonisti: al 69′ Moleri salva su Colferai, all’81’ Rubbi su Signorile. Nemmeno la fortuna dà una mano: all’87’ El Hilali lascia partite un forte mancino che colpisce la traversa. Triplice fischio, si va ai supplementari.
Stanchezza e tensione prendono il largo. Al 95′ Grassi ci prova in mischia ma non inquadra la porta. Poi Monza molto pericoloso: al 97′ conclusione di Calabrò salvata da Moleri; al 107′ tentativo di Colferai murato da Grassi. Rossoneri sotto la tempesta. Dopo aver rischiato di tornare in svantaggio, al 113′ rimangono in otto: espulsi Mionić per un fallo e Oddi per le successive proteste, ma anche Bosisio è costretto a lasciare il campo per infortunio senza poter essere più sostituito. Si va ai rigori, dove il Milan è infallibile e vince 5-4 (6-5 totale).

IL TABELLINO

MONZA-MILAN 5-6 d.c.r.

MONZA (4-3-1-2): Rubbi; Giosuè, Robbiati, Saio, Falzoni; Lombardi, Magli (6’st Calabrò), Salducco (28’st Pucci); Colferai; Caccavo (28’st Gambino), De Paoli (1’st Folla). A disp.: Priori; Cattaneo, Sacchini, Kojdheli; Caronni, Pioloco, Vallisa. All.: Allegretti.

MILAN (4-3-2-1): Moleri; Stanga (1’st Bosisio), Grassi, Michelis, Obaretin (23’st Oddi); Frigerio (1’st Mionić), Robotti (32’st  Bright), Di Gesù; Signorile, Capone (1’st Tonin); El Hilali. A disp.: Jungdal; Tahar; Cretti; Olzer. All.: Giunti.

Arbitro: Milone di Taurianova.
Gol: 6′ Colferai (MO), 45′ Frigerio (MI).
Sequenza rigori: Gambino gol (MO), Michelis gol (MI), Lombardi palo (MO), Di Gesù gol (MI), Calabrò gol (MO), Bright gol (MI), Pucci gol (MO), El Hilali gol (MI), Rubbi gol (MO), Tonin gol (MI).
Ammoniti: 12’st Di Gesù (MI), 49’st Lombardi (MO)
Espulsi: 8’sts Mionić (MI) e Oddi (MI).

Fonte: acmilan.com