Pagelle Milan femminile-Roma: Dowie top, bene Giacinti e Jane

© foto Mg Milano 18/10/2020 - campionato di calcio serie A femminile / Milan-Inter / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: esultanza gol Natasha Dowie

Pagelle Milan femminile-Roma: le rossonere conquistano tre punti importantissimi chiave Champions League, i voti

Il Milan femminile batte la Roma e risale al secondo in classifica, davanti al Sassuolo. Ecco le pagelle rossonere:

Korenciova 6: La Roma calcia due volte in porta, in entrambi i casi senza creare pericoli al portiere rossonero. Esce al momento giusto sulle palle alte.

Spinelli 6: Qualche sbavatura di troppo nella prima frazione di gioco. Poi prende coraggio e sfrutta tutta la fisicità per contenere le avversarie.

Fusetti 7: Neutralizza due verticalizzazioni sanguinose. Impostazione eccellente con tanto di piede delicato, precisa in ogni passaggio.

Agard 6,5: Non soffre mai l’attacco giallorosso, pulita in ogni contrasto. Certezza e qualità.

Rizza 6: L’assenza di Bergamaschi si fa sentire nel primo tempo. Poi come tutta la squadra prende forma e cresce a poco a poco. Tutto sommato sufficiente.

Grimshaw 5,5: Male in fase di interdizione, un po’ meglio quando le rossonere attaccano, ma tante volte è imprecisa.

Jane 7: Decisamente in grande spolvero sia in fase di transizione che nel recuperare palloni: ben 10 in tutto il match. Una prova di grande spessore.

Boquete 6,5: Per essere la sua prima gara titolare, è andata bene. Dribbling magistrale in un paio di giocate, a tratti non è precisa ma carica molte volte la squadra a non mollare mai, leader già dopo 87 minuti. Unica macchia: prende un’ammonizione.

Tucceri 6: Non la solita Linda, ma doverosa ad aiutare la propria compagna Spinelli in fase di ripiegamento. Poca spinta ma difende con ordine.

Giacinti 7: Decide ancora lei, come a Napoli, raggiungendo quota sette reti in stagione. Glaciale come l’Artico. Pressa i portatori di palla e conquista l’espulsione di Baldi. Ottimo così!

Dowie 7 (la migliore in campo): di un altro pianeta l’attaccante inglese. Le è mancato solo il gol. Spalleggia con le avversarie, fa salire la squadra molte volte, crea spazio per la sua compagna di reparto e conquista il rigore decisivo. Un esempio per tutte.

Mauri 6: prende un giallo ma aiuta come può la squadra in fase difensiva. Prova a mettere sempre il piede, coraggiosa, tranne in un unico caso (avrebbe rischiato l’espulsione).

Conc 6: entra e regala subito un cioccolatino a Dowie.

Salvatori Rinaldi SV

Ganz 6,5: Va bene così. Il suo Milan non è un granché nel primo tempo, ma nella ripresa è aggressivo. L’espulsione di Baldi e il rigore di Valentina Giacinti hanno di certo agevolato il compito, ma i cambi del tecnico rossonero sono perfetti, uno su tutti Conc nelle battute conclusive per inserire fisico e tecnica contro il forcing finale giallorosso. Tre punti d’oro chiave Champions League. Ora testa al Cesena in Coppa Italia, poi si vola a Firenze contro la Viola di Cincotta.