Serie A Tim: Milan-Udinese 1-1, l’analisi!

Piatek
© foto www.imagephotoagency.it

Finisce in parità al Meazza, di Lasagna il pareggio finale dei friulani

Un pareggio che fa male a morale e classifica quello maturato ieri al Meazza contro l’Udinese. La squadra di Tudor ha saputo mettere in difficoltà i rossoneri grazie a compattezza, organizzazione e ottime ripartenze in contropiede. La rete di Piatek non è bastata a spianare la strada verso il successo. Un altro passo falso che rischia di minare il percorso verso l’obiettivo Champions, la prossima stagione. Sabato la Juventus, una sfida affasciante ma per nulla semplice. Ci vuole grinta, personalità e tanto lavoro per modificare tutte le sbavature commesse ieri sul campo.

Top e flop della partita contro l’Udinese:

PAQUET 6,5: l’unico a provare la giocata in mezzo al campo il brasiliano. Pericolo anche da fuori con un bel mancino che fa scaldare i presenti. Un peccato l’infortunio che lo costringe a lasciare il campo anzitempo.

CUTRONE 6,5: si muove tantissimo davanti. Molte sponde e qualche conclusione pericolosa verso la porta. Esame superato con il compagno di reparto.

PIATEK 6,5: torna al gol e prova a essere utile alla causa per tutto il match. Un lavoro continuo anche a palla lontana, per il polacco. Gli manca solo la zampata per il gol vincente.
LAXALT 5: poco incisivo a palla al piede. In avanti si vede raramente e anche in copertura non è prefetto.

BIGLIA 5: le giocate di personalità scarseggiano. Lento e spesso prevedibile l’argentino. Serve maggiore qualità in mezzo al campo.

BAKAYOKO 5: non emerge. Si accende a corrente alternata ma non è sufficiente. Perde inoltre alcuni piccoli duelli non da lui in fase di recupero.