Milan, il momento peggiore per far alzare la polveriera: domani c’è la Juventus

Ibrahimovic
© foto www.imagephotoagency.it

Domani sera andrà in scena Juventus-Milan e i rossoneri si presentano con una grossa gatta da pelare: Boban quasi out e Maldini in bilico

Il Milan non si presenterà all’Allianz Stadium contro la Juve nelle migliori condizioni nonostante il periodo positivissimo per i risultati: la squadra è decisa per il match di semifinale di Coppa Italia viste le squalifiche subite all’andata e dal lato societario ieri sera Boban è stato convocato per il suo probabile allentamento dalla squadra dopo l’intervista a La Gazzetta dello Sport.

Si poteva posticipare il tutto dopo la Juve – Oggi Boban e Maldini andranno a Milanello per spiegare a Pioli e squadra la situazione, ma sicuramente dopo le voci degli ultimi giorni i ragazzi avranno maggiori preoccupazioni non sapendo bene cosa gli aspetterà il futuro. Soprattutto quest’ultimo discorso riguarda Ibra e Kjaer, ma anche quelli per i quali erano stati intavolati i discorsi per il rinnovo.

Poteva essere gestita meglio la situazione – Innegabile dire che si poteva evitare tutto questo polverone mediatico parlando chiaramente, da parte di Gazidis-Elliott, con Boban e Maldini sul discorso Rangnick evitando di far trapelare voci senza negarle, e tutelare gli attuali dirigenti, e impedire forse la sfuriata del croato a La Gazzetta dello Sport. Noi tutti ci auguriamo che non influenzi le prestazioni in campo e domani sera la squadra di Pioli giochi al meglio delle sue qualità mettendo in difficoltà la Juve come all’andata.