Milan-Genoa 2-1: pagelle e tabellino

Romagnoli
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Genoa, Serie A 2018/19: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Questa sera a San Siro grande occasione per il Milan che contro il Genoa dovrà recuperare la prima giornata di campionato saltata a causa della tragedia del Ponte Morandi. Una vittoria potrebbe rilanciare i rossoneri in zona Champions agganciando la Lazio al quarto posto in classifica e posizionandosi a soli 4 punti dalla seconda posizione occupata in concomitanza da Napoli e Inter. Sorpresa per Gennaro Gattuso che schiera un inedito 3-5-2 dopo l’esperimento 4-4-2 che ha portato al successo in rimonta ottenuto contro la Sampdoria domenica scorsa per Gattuso che schiererà nuovamente dal primo minuto il tandem d’attacco composto da Cutrone e Higuain. Ecco dove vedere Milan-Genoa in streaming. 

Milan-Genoa, pagelle

G. Donnarumma 6: La sua porta viene violata per la 16esima volta consecutiva ma è incolpevole sul gol del pareggio del Genoa. Qualche brivido alla fine del primo tempo quando incespica su un pallone servito all’indietro da Bakayoko e una seconda volta su un pallone gestito con i piedi.

Musacchio 6: L’ex Villarreal mostra maggiore sicurezza rispetto alle ultime partite ed è favorito dal fatto che Piatek questa sera è decisamente fuori dal gioco. E’ vicino al gol del vantaggio nei minuti finali.

Romagnoli 7: Il capocannoniere del campionato non ha avuto vita facile con il capitano rossonero. Preciso e puntuale nei suoi interventi è prima sfortunato nella deviazione che porta al gol del pareggio ed poi è decisivo con un incredibile pallonetto da fuori area per la rete del definitivo vantaggio in zona Cesarini.

R. Rodríguez 6: Meno spinta e più sostanza per lo svizzero. Copre bene la sua fascia ma senza farsi vedere più di tanto in avanti.

Suso 7: Lo spagnolo dopo appena 4 minuti dal fischio d’inizio si accentra, tira e scaglia il pallone in porta per l’1 a 0. Nel corso del match si fa vedere solo a sprazzi ma è l’unico che tenta davvero la giocata. E’ ancora pericoloso all’80’ con il suo solito movimento.

Kessié 6: Sollevato dal compito di copertura trova diversi inserimenti pericolosi ma è impreciso su una ripartenza che avrebbe messo Higuain solo davanti al portiere. Al 70′ è vicino al gol con un tiro ravvicinato. Non era al top nemmeno lui.

Bakayoko 4,5: Il francese sostituisce Biglia in un inedito 3-5-2 e inizialmente non sfigura nel ruolo di mediano e recuperapalloni. Sbaglia un retropassaggio sanguinoso a fine primo tempo ed è il principale responsabile del pareggio del Genoa temporeggiando dentro l’area quando avrebbe dovuto spazzare il pallone.

Calhanoglu 5: Il turco non è al top e si vede. Perde qualche pallone e non è mai pericoloso in fase offensiva e nell’uno contro uno. Serve ben altro per confermare il posto da titolare dopo il cambio di modulo. (83′ Castillejo: sv)

Laxalt 5: Trova pochissimi spunti in velocità nonostante giochi nella sua posizione ideale. Non si ricorda un suo cross degno di nota. (63′ Abate 6: inizia male con un pallone perso e recuperato da Kouamé ma poi si conferma preciso in copertura).

Higuaín 6: L’argentino ha le polveri bagnate. Gli unici guizzi sono un tiro deviato e un potente pallone al limite dell’area deviato in calcio d’angolo da Radu.

Cutrone 5,5: Questa volta il piccolo bomber rossonero si vede veramente poco in campo. Stringe i denti dopo un colpo subito al gomito da Criscito.

GENOA (3-5-2): Radu 5,5; Biraschi 6,5, Günter 6, Criscito 6; Zukanović 5,5, Rômulo 6,5 (66′ M.Veloso 6), Mazzitelli 5,5 (78′ Omeonga 6), Bessa 6, Lazović 6; Kouamé 7, Piątek 5 (85′ Pandev sv).

Milan-Genoa 2-1, tabellino

MARCATORI: 4′ Suso, 91′ Romagnoli (Milan); 55′ Aut. Romagnoli (Genoa)

MILAN (3-5-2): G. Donnarumma; Musacchio, Romagnoli, R. Rodríguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Çalhanoglu (82′ Castillejo), Laxalt (62′ Abate); Higuaín, Cutrone. A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Abate, C. Zapata, Simić, Calabria, Bellanova, Conti, Mauri, Bertolacci, Çastillejo, Halilović, Borini. Allenatore: Gattuso.

GENOA (3-5-2): Radu; Biraschi, Günter, Criscito; Zukanović, Rômulo (21′ Veloso), Mazzitelli (78′ Omeonga), Bessa, Lazović; Kouamé, Piątek (85′ Pandev). A disposizione: Vodišek, Russo, L. López, Dalmonte, Pereira, Lakićević, Sandro, Veloso, Hiljemark, Omeonga, Medeiros, Rolón, Lapadula, Pandev. Allenatore: Jurić.

AMMONITI: Kessié, Rodriguez (Milan); Veloso (Genoa)

ARBITRO: Pasqua (Nocera)

Milan-Genoa, partita in diretta live

48′: FINITA! Il Milan vince all’ultimo respiro grazie alla rete di Romagnoli il recupero della prima giornata contro il Genoa e si porta al quarto posto al pari della Lazio e a soli 4 punti dal secondo posto.

46′: GOL DEL MILAN! ROMAGNOLI! Gol del Milan al primo minuto di recupero. Il centrale rossonero ha approfittato di un’uscita maldestra di Radu e al volo ha trovato un pallonetto preciso che porta il Milan in vantaggio! 

44′: Assedio del Milan in questi minuti finali. Tre minuti di recupero decretati dal direttore di gara.

41′: Romagnoli per poco non regala il gol del 2-1 al Milan! Radu blocca centralmente.

40′: Fuori Piatek e dentro Pandev per il Genoa.

37′: Fuori Calhanoglu e dentro Castillejo.

36′: Il Genoa non rinuncia a spingere, Lazovic supera Rodriguez in area e cerca il secondo palo! Donnarumma devia il rasoterra preciso dell’esterno ospite e spedisce la palla in corner.

35′: Suso ancora di sinistro impegna Radu che si supera togliendo la palla dall’angolino basso.

33′: Fuori Mazzitelli e dentro Omeonga.

32′: Sagra dell’errore adesso, Radu esce male di pugni su un cross sbilenco di Calhanoglu. Sulla ribattuta arriva Kessié che prova la conclusione! Palla larghissima.

28′: Altra palla persa da Bakayoko al limite dell’area avversaria. Bordate di fischi per il francese.

27′: Suso trova Calhanoglu al limite dell’area, controllo e tiro al volo del turco! Palla fuori.

23′: Che occasione per il Milan, Higuain non tira da pochi metri la palla arriva a Kessié che conclude in porta! Radu para anche questa.

20′: Cross di Suso libera la difesa del Milan, Bakayoko prova il destro da fuori! Conclusione sbilenca, palla fuori.

19′: Buon recupero di Bakayoko che serve Higuain da fuori area, tiro da fermo del Pipita! Radu devia in corner.

17′: Fuori Laxalt e dentro Abate nel Milan.

10′: Pareggio del Genoa, Bakayoko perde palla dentro l’area, palla a Kouamé che da posizione defilata crossa, deviazione di Romagnoli che scavalca Donnarumma. Uno a uno.

7′: Cross sul secondo palo di Suso verso Laxalt ma il suo colpo di testa è impreciso. Palla fuori.

5′: Ammonito Kessié per fallo tattico su Romulo.

2′: Suso appoggia centralmente per Higuain che sprigiona il destro! Una deviazione stava per mettere fuori causa Radu che con un colpo di reni devia in corner.

1′: Stessi 22 della prima frazione. Al Milan il primo pallone di questa ripresa.

INTERVALLO.

45′: Si conclude così il primo tempo di Milan-Genoa, rossoneri in vantaggio ma calati notevolmente sul finale.

42′: Brutta botta al gomito per Cutrone, il centravanti dolorante resta in campo ma c’è preoccupazione sulla panchina del Milan.

39′: Che occasione per il Genoa con Biraschi che si libera di Calhanoglu e Laxalt per immettere un cross al centro su cui Piatek però non arriva di pochi centimetri.

36′: Retropassaggio superficiale di Bakayoko che mette in difficoltà Donnarumma che si disfa del pallone non con poche difficoltà. Brividi che non fanno felice San Siro.

34′: Sugli sviluppi dell’angolo passaggio corto di Calhanoglu per Suso, il cross in mezzo è respinto dalla retroguardia ospite.

33′: Calhanoglu prova ancora su punizione ma questa volta da posizione defilata, destro del turco! Un cross deviato in corner dalla difesa del Genoa.

31′: Ci prova Lazovic di destro da fuori area, palla alta.

28′: Calhanoglu prova la conclusione di destro su punizione, Radu blocca in due tempi.

25′: Applausi per Laxalt molto attento in fase di copertura.

23′: Sfiora la rete il Genoa con Piatek, la sua conclusione termina fuori al temine di un contropiede ben giocato dagli ospiti.

18′: Splendido inizio di partita del Milan con Rodriguez che allarga con una sventagliata precisa per Suso, filtrante per Kessié che prova la conclusione in diagonale! Palla sull’esterno della rete.

15′: Bella copertura da parte di Bakayoko che recupera palla interrompendo un’avanzata del Genoa. Primi applausi di San Siro al francese.

14′: Ci prova Kouamé con una conclusione rasoterra, Donnarumma blocca.

12′: Kessié gioca in fase di impostazione sul vertice destro del centrocampo. Una scelta interessante che testimonia come Gattuso l’abbia preparata così questa settimana.

9′: Cutrone si libera di un diretto marcatore e prova il destro da fuori area, centrale. Radu blocca in due tempi.

4′: GOL DEL MILAN! SUSO! Subito in rete i rossoneri con lo spagnolo che raccoglie palla su disimpegno di Calhanoglu e dalla trequarti lascia partire un sinistro preciso che s’infila alle spalle di Radu.

1′: Partiti. Primo pallone per gli ospiti. Buona partita a tutti.

Milan-Genoa, formazioni ufficiali

Sorprende tutti Gennaro Gattuso che questa sera ha deciso di schierare un Milan con la difesa a 3 composta da Musacchio, Romagnoli e Ricardo Rodriguez. Centrocampo a 5 con Suso sulla destra, Kessié e Bakayoko mezzali e Calhanoglu regista arretrato, sulla sinistra Laxalt. In attacco tandem Higuain e Cutrone.

MILAN (3-5-2): G. Donnarumma; Musacchio, Romagnoli, R. Rodríguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Çalhanoglu, Laxalt; Higuaín, Cutrone. A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Abate, C. Zapata, Simić, Calabria, Bellanova, Conti, Mauri, Bertolacci, Çastillejo, Halilović, Borini. Allenatore: Gattuso.

GENOA (3-5-2): Radu; Biraschi, Günter, Criscito; Zukanović, Rômulo, Mazzitelli, Bessa, Lazović; Kouamé, Piątek. A disposizione: Vodišek, Russo, L. López, Dalmonte, Pereira, Lakićević, Sandro, Veloso, Hiljemark, Omeonga, Medeiros, Rolón, Lapadula, Pandev. Allenatore: Jurić.

Milan-Genoa, ultime e probabili formazioni

Gattuso conferma il 4-4-2 visto domenica contro la Sampdoria, con qualche piccola variazione a partire dalla difesa dove Abate prenderà il posto di Calabria, fermo per una distorsione alla caviglia. Confermati i due centrali Romagnoli e Musacchio, con il compito di portare a termine la prima gara in campionato senza subire goal. Sulla sinistra regolarmente Rodriguez. A centrocampo Castillejo prenderà il posto di Laxalt sulla sinistra, Suso dalla parte opposta, sostenuto da Kessié e Bakayoko centrali, per quest’ultimo una posizione forse più agevole rispetto alla corsia esterna, nonostante anche con il Betis non abbia fatto grandi cose. Gattuso dunque scommette su di lui mentre in avanti confermata la coppia Higuain-Cutrone, fondamentale per portare a casa 3 punti e rimettere in linea una classifica che già dalla prima giornata aveva “penalizzato” il Milan con quelle defezione di 3 punti, portata avanti fino ad oggi, come sottolineato anche da Mauro Tassotti. 

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Bakayoko, Kessié, Castillejo; Cutrone, Higuain.

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Gunter, Criscito; Pereira, Romulo, Mazzitelli, Bessa, Lazovic; Kouamé, Piatek.
Milan-Genoa, i precedenti
La gara di questa sera sarà la numero 101 in Serie A tra Milan e Genoa: i precedenti vedono in vantaggio il club rossonero con 48 successi contro i 19 del grifone mentre solo 33 i pareggi. Netta predominanza del Milan anche per quanto concerne le reti segnate: 153 contro 95. Equilibrio quasi totale per quanto concerne gli ultimi 5 match disputati tra Milan e Genoa. Ecco il resoconto:

ULTIMI 5 PRECEDENTI IN SERIE A:
2017-2018: Milan-Genoa 0-0
2016-2017: Milan-Genoa 1-0  33′ Mati Fernández (M)
2015-2016: Milan-Genoa 2-1  5′ Bacca (M), 64′ Honda (M), 90′ Cerci (G)
2014-2015: Milan-Genoa 1-3  36′ Bertolacci (G), 49′ Niang (G), 66′ Mexès (M), 90′ Falqué (G)
2013-2014: Milan-Genoa 1-1  4′ Kaká (M), 8′ rig. Gilardino (M)

Milan-Genoa, l’arbitro: Pasqua

Il Milan questo mercoledì affronterà il Genoa a San Siro alle 20:30 per il recupero della prima giornata di campionato. Ad arbitrare la partita sarà Fabrizio Pasqua, assistito da Giacomo Paganessi e Damiano Di Iorio. Il quarto uomo sarà Gianluca Manganiello mentre al VAR ci sarà Paolo Mazzoleni assistito da Luca Mondin. Per Pasqua si tratta della prima direzione stagionale per quanto riguarda il Milan. L’unico precedente risale alla sfida del 5 maggio 2018 nella sfida tra i rossoneri e l’Hellas Verona allo stadio Bentegodi. In quell’occasione gli scaligeri travolsero la squadra di Gennaro Gattuso per 4 a 1.

L’arbitro è stato protagonista però anche nel match di questa domenica tra Milan e Sampdoria. Pasqua, che era stato assegnato alla partita come quarto uomo, è stato quasi assalito dl tecnico rossonero nei minuti finali del match per il surplus di recupero concesso dall’arbitro. In conferenza stampa Gattuso si era poi scusato per il suo comportamento. Pasqua invece in questa stagione ha già diretto il Genoa nella vittoria per 2 a 0 in casa contro il Chievo.

Milan-Genoa streaming e diretta tv: ecco come vederla

Il recupero tra Milan e Genoa è in program adomani sera alle ore 20.30. La sfida sarà visibile in esclusiva su Sky che la trasmetterà sui cnaali Sky Sport Serie A e Sky Sport canale 251. Telecronaca a cura della coppia Fabio Caressa – Beppe Bergomi. Non mancheranno, come di consueto, gli approfondimenti pre e post partita. Chi dovesse avere impegni dell’ultimo minuto o problemi a stare davanti al piccolo schermo può comunque stare tranquillo: la pay Tv offre infatti ai suoi abbonati la possibilità di usufruire di Sky Go, un servizio gratuito acessibile su PC, smartphone e tablet grazie a cui è possibile replicare i contenuti compresi nel proprio abbonamento.  Clicca qui per abbonarti gratis per un mese a DAZN. 

Articolo precedente
contiConti: «Felice di essere in campo, tifosi straordinari»
Prossimo articolo
MilanLe pagelle di Milan-Genoa: Romagnoli da Champions, Bakayoko fallisce ancora