Connettiti con noi

Editoriali

Milan femminile: la legge del calcio punisce le rossonere

Luca Maninetti

Pubblicato

su

Ganz

Milan femminile: le rossonere pareggiano 1-1 il quarto di andata di Coppa Italia allo stadio Ricci contro il Sassuolo, al ritorno…

Nel quarto di andata di Coppa Italia presso lo stadio Ricci, il Milan femminile viene beffato in pieno recupero dal Sassuolo, con Philtjens che risponde al momentaneo vantaggio rossonero, firmato Giacinti.

LA PARTITA

Un primo tempo per gran parte dominato dal team di Maurizio Ganz, ricco di qualità e spunti importanti anche da parte delle singole, su tutti il cioccolatino di Boquete per la bomber numero 9 e capitano che davanti a Lemey fa 0-1. Si va al riposo con un risultato importante e con alle spalle una prestazione da grande squadra.

Ripresa da incubo: paura di vincere, errori in fase di appoggio e di impostazione fanno il resto, conditi da un errore a dir poco clamoroso di Grimshaw, che dopo essere stata servita a due metri dalla riga di porta dall’ottimo assist di Giacinti, riesce a divorare un gol già fatto. La legge del calcio punisce così il Milan femminile (gol sbagliato, gol subito): in pieno recupero ci pensa Philtjens a trovare un pareggio cercato e sperato sino all’ultimo e beffare Fusetti e compagne.

TUTTO NELLE MANI DEL MILAN

Poco male, alla fine l’1-1 è lo specchio perfetto della partita: primo tempo di marca rossonera, secondo neroverde. Al ritorno basterebbe un pareggio per 0-0 per regalare al Diavolo le semifinali di Coppa Italia. Testa ora al campionato. Domenica, infatti, arriva il San Marino di Alain Conte: fondamentale vincere per tenere a distanza proprio il team di Giampiero Piovani dalla corsa al secondo posto, valido per la qualificazione alla prossima Champions League.

Advertisement