Milan, estate di epurazioni: via i tre di Raiola, Suso resterà a Milanello

Mino Raiola
© foto www.imagephotoagency.it

Nonostante i tanti rumors riguardanti diversi giocatori attualmente al Milan, il piano di Mirabelli è quello di fare cassa cedendo i tre giocatori attualmente sotto la procura di Mino Raiola: Donnarumma, Bonaventura e Abate

In questi giorni Tuttosport sta rilanciando la notizia di una possibile partenza di Suso, in direzione Napoli, con Politano possibile sostituto in maglia rossonera. La trattativa, che non pare assolutamente bilanciare per Mirabelli, non è mai partita e non lo farà mai: Suso al momento non è in vendita e la società starebbe lavorano per togliere la clausola rescissoria presente sul contratto, per ricavare “grana” da spendere sul mercato invece il Milan sembra essere orientato ad una tripla epurazione che dovrebbe incrementare le casse rossonere di circa 100 milioni.

I tre calciatori sul piede di partenza, e non è un mistero, sono i tre giocatori attualmente nella rosa del Milan e sotto la procura di Mino Raiola, soggetto che i dirigenti rossoneri vorrebbero tenere alla larga: l’arrivo già assicurato di Reina, smentite o ridimensionamenti compresi, è un annuncio chiaro d’intenti per Massimiliano Mirabelli che andrà a sostituire a costo zero il portiere titolare del Milan 2018/19 lasciando così via libera a Donnarumma di accasarsi dove meglio crede (Psg e Real i maggiori indiziati) per una cifra non inferiore ai 70 milioni di euro. Una plusvalenza del 100% e che, con l’arrivo di Reina, permetterà al Milan di rinforzare altri settori del campo all’infuori di quello del portiere; per quanto riguarda invece Bonaventura, il calciatore andrà in scadenza nel 2020 e proprio per questo nei piani alti di Casa Milan sono convinti che l’ultima occasione per poter guadagnare dalla sua cessione sia la prossima sessione di calciomercato per una cifra compresa tra i 20 e i 30 milioni (leggi ROMA SU BONAVENTURA). Il terzo giocatore appartenente alla scuderia di Mino Raiola è Ignazio Abate il cui contratto con il Milan scadrà il prossimo giugno e difficilmente verrà rinnovato a meno che il terzino destro non decida di abbandonare l’attuale procuratore per chiudere la carriera in rossonero.

Articolo precedente
BonaventuraLa Roma su Bonaventura: ecco perché Jack lascerà il Milan
Prossimo articolo
gallianiRoma nella storia, per diventare leggenda occorre alzare la Coppa: come fece il Milan nel ’94