Milan, ecco i dati impietosi della fase offensiva rossonera

© foto www.imagephotoagency.it

Una delle lacune più preoccupanti per il Milan riguarda sicuramente la fase offensiva: ecco i dati allarmanti a riguardo

E’ sempre difficile contestualizzare situazioni sportive complesse e allarmanti, lo è ancor di più se dobbiamo trovare dei motivi certi riguardo al deludente avvio di campionato del Milan, che attualmente ricopre la quattordicesima posizione in classifica, a soli 4 punti di distanza dalla zona retrocessione. Analizzando qualche dato però, come quelli riportati dalla Lega Serie A sul proprio sito, risulta più facile focalizzarsi sugli agenti di questa crisi rossonera. Uno dei problemi, o meglio, il problema più scottante del Milan è sicuramente quello riguardante la fase offensiva. I numeri dei rossoneri a riguardo sono molto eloquenti.

Il Diavolo in campionato, finora, ha segnato solamente 11 reti: 19 in meno dell’Atalanta prima e solo 4 in più della SPAL ultima. Di questi gol 4 sono arrivati da calcio piazzato (3 rigori e una punizione), ne consegue quindi un altro dato impietoso: gli uomini di Pioli sono infatti terzultimi nella classifica assist a quota 5. Solo uno in più di Hellas Verona e Sampdoria ultime e ben 17 in meno della Lazio prima. Digeriti tutti questi dati, toccherà ora ai dirigenti rossoneri, oltre che ovviamente al tecnico, individuare chirurgicamente il problema e se necessario intervenire in soccorso nel mercato di gennaio.