Connettiti con noi

HANNO DETTO

Letizia Moratti: «Milan e Inter allo stadio con responsabilità»

Pubblicato

su

La vicepresidente della Regione Lombardia Letizia Moratti ha fatto un appello a Inter, Milan e tutte le squadre lombarde

Letizia Moratti, vicepresidente della Regione Lombardia, attraverso i suoi profili social ha fatto un appello a Inter, Milan e tutte le squadre lombarde in merito all’attenzione da avere andando allo stadio con la curva della pandemia che sta risalendo.

APPELLO – «La stagione sportiva 2021-2022 e questi ultimi mesi del campionato di calcio ci stanno regalando la bella fotografia, dal vivo o attraverso le immagini delle televisioni, di stadi che sono tornati finalmente ad ospitare sugli spalti migliaia di spettatori. Sappiamo tutti benissimo quanto il calcio e anche altri sport vedano la loro piena esaltazione attraverso la partecipazione e il sostegno dal vivo da parte di spettatori e tifosi. Il ritorno dei tifosi a San Siro e in tutti gli altri stadi e palazzetti lombardi, del resto, ben si sposa in questi ultimi mesi con i brillanti risultati dello sport italiano.

In questi giorni, proprio dagli stessi appassionati sportivi, mi è arrivata una sollecitazione che voglio rilanciare come appello ai dirigenti di Inter e Milan, ai loro tifosi, ai supporter delle squadre ospiti, ai giocatori e a tutti gli operatori che vivono gli impianti sportivi di ogni categoria e disciplina durante le partite, per un comportamento responsabile da parte di tutti: attraverso l’uso della mascherina ed evitando assembramenti all’ingresso, all’interno e all’uscita dell’impianto. Alle società chiedo di sensibilizzare ancor di più una presenza allo stadio o al palazzetto improntata al senso civico, alla responsabilità, al rispetto degli altri oltre che di se stessi. Certa che, come testimoniato anche dal bello striscione della Curva Sud durante il  derby, Inter e Milan e tutte le squadre sportive lombarde sapranno vincere la partita della responsabilità, ringrazio tutti per la collaborazione e l’adesione che vorranno dare a questo mio appello».