Leonardo torna al Milan, vi ricordate il “commento” del piccolo Gianni? – VIDEO

Gianni Leonardo
© foto Immagine pressa da Yotube

Vi ricordate del piccolo Gianni? Il bambino che in diretta nazionale ha insultato Leonardo fresco del proprio passaggio all’Inter

È ormai imminente il ritorno di Leonardo al Milan, il dirigente brasiliano tornerà in rossonero nelle vesti di direttore dell’area tecnica con probabile mandato allargato anche al calciomercato visto il futuro sempre più nebuloso di Massimiliano Mirabelli che in settimana dovrebbe rescindere il proprio rapporto di lavoro con il Diavolo. Diversi anni fa però proprio Leonardo, allora allenatore rossonero, era stato al centro di diverse polemiche a causa del suo passaggio all’Inter in qualità di tecnico: una scelta di carriera che aveva suscitato reazioni contrastanti tra i tifosi rossoneri. La più memorabile resta sicuramente quella del piccolo Gianni che intervistato da SkySport si era lasciato andare ad un “commento” secco e forse poco indicato per un’intervista in diretta sulle frequenze nazionali: «Leonardo all’Inter? È uno st****o».

In quel frangente il giovane Gianni, allora 12enne, è diventato una vera e propria star del web tra i tifosi rossoneri che in moltissimi si rispecchiavano nel commento rilasciato proprio nei giorni del “tradimento di Leo”. Oggi però il brasiliano è nuovamente pronto a tornare dopo aver definitivamente abbandonato l’idea di fare l’allenatore e concentrandosi solo e unicamente al ruolo di dirigente, veste già rivestita sia negli ultimi anni al Milan che al Psg. L’abilità di Leo da direttore sportivo o semplice osservatore è indiscutibile: proprio grazie alle sue conoscenze approfondite del calcio brasiliano il Milan dell’era Berlusconi ha potuto mettere le mani su calciatori poi diventati vere e proprie leggende del calcio europeo come Kakà, Thiago Silva e (lo sfortunato) Pato.

Articolo precedente
Kalinic pronto per l’Atletico Madrid, l’agente conferma
Prossimo articolo
Maldini: «Ritorno al Milan? Per ora non c’è niente e non so se ci sarà»