Connettiti con noi

News

Kessié: «Il Milan è la mia seconda pelle. Mai pensato di andare via»

Pubblicato

su

Intervistato dalla BBC, Franck Kessié ha parlato del momento vissuto dal Milan e del proprio futuro in rossonero

Intervistato dalla BBC Sport Africa, Franck Kessié ha così parlato della propria avventura al Milan. Ecco le sue parole riguardo il momento vissuto dal club rossonero: «Non ci poniamo limiti. Siamo sulla strada giusta e dobbiamo continuare a lavorare in questo modo. Abbiamo grande entusiasmo e grande spirito, vogliamo mantenerlo e alimentarlo ancora di più fino alla fine della stagione».

CALCIOMERCATO «Non ho mai nemmeno pensato di lasciare il club e nessuno qui mi ha chiesto di farlo. Indossare questa maglia, che per me è come una seconda pelle, è motivo di orgoglio per me e la mia famiglia».

PIOLI«Pioli sa come gestire il gruppo e ci sentiamo tutti parti importanti del progetto. Mi ha detto cosa si aspettava da me. All’inizio non è stato facile, ma poi ho capito le sue richieste e ho fatto il possibile per tradurle in campo».

TIFOSI«L’affetto dei nostri fan è incredibile. In migliaia hanno scortato il nostro pullman fino allo stadio prima del derby. È stata una vera dimostrazione di amore e ci ha dato quell’energia e motivazione in più».

VETERANO «Sono già un veterano della squadra e devo dare il buon esempio. Indossare questa maglia è un onore oltre che una responsabilità. Rappresentiamo milioni di tifosi in tutto il mondo e lavoriamo tutti ogni giorno per riportare il Milan al suo posto».

AFRICA«Tutti conoscono il Milan in Africa. Il primo giocatore africano a vincere il Pallone d’Oro è stato George Weah (nel 1995) con il Milan e di conseguenza molti tifosi si sono avvicinati ai colori rossoneri».