Serie A Tim: Juventus-Milan 2-1, l’analisi!

© foto Db Torino 06/04/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Milan / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Mario Mandzukic-Frank Kessie

Milan in vantaggio, poi ripreso e superato: tante le critiche sull’arbitraggio

I rossoneri escono dallo Stadium senza neanche un punto, ma con qualche consapevolezza in più rispetto alla sfida contro l’Udinese. Il ritmo e la personalità mostrata in campo dai ragazzi di Gattuso è stata di sicuro maggiore, anche se nel complesso la sconfitta pesa e molto in termini di classifica. Il gol di Piatek aveva illuso all’impresa, ma purtroppo non è bastato. Nulla è perduto, avanti con la consapevolezza di poter centrare l’obiettivo, come ha ricordato anche Leonardo al termine del match.

Top e flop della partita contro la Juventus:

BAKAYOKO 6,5: buona la prova del centrocampista. Recupera tanti palloni e aiuta in compagni in fase di ripartenza. Ottimo l’assist in occasione delle rete del vantaggio.

CALHANOGLU 6,5: in serata il turco. Pericoloso sui calci piazzati grazie a potenza e precisione. Gli manca a tratti l’ultimo passaggio.

PIATEK 6,5: fallisce a inizio gara una buona occasione ma poi si riscatta. Rimane per tutta la partita una spina nel fianco delle retroguardia avversaria.

CALABRIA 5: poco attivo in fase offensiva e in difficoltà in quella difensiva. Timido in alcuni situazioni di gioco. Il passaggio errato nei secondi finali costa la sconfitta.

MUSACCHIO 5,5: attento e diligente a inizio gara, nella ripresa perde lucidità. Commette il fallo da rigore e viene saltato con troppo facilità.

KESSIE 5,5: si accende a sprazzi il centrocampista. Cala vistosamente nel finale dove sbaglia anche qualche passaggio elementare per il compagno.