Connettiti con noi

HANNO DETTO

Galliani: «Allegri è il meglio. Al Milan lo presi anche per l’estetica»

Pubblicato

su

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Adriano Galliani ha così parlato del proprio ex allenatore, oggi tornato alla Juventus, Massimiliano Allegri

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Adriano Galliani ha così parlato del proprio ex allenatore, oggi tornato alla Juventus, Massimiliano Allegri: «Un allenatore pronto per i primi tre-quattro club d’Europa. Squadre che fai fatica ad allenare di colpo, da un giorno all’altro. Oggi Max è un allenatore completo, che conosce perfettamente il mestiere. Sarebbe potuto andare ovunque, ha scelto lui la Juventus. Con la personalità che ha non avrà problemi».

L’ARRIVO AL MILAN – «Tra il 2008 e il 2010 con il Milan di Ancelotti prima e Leonardo poi giochiamo a Cagliari. In entrambe le occasioni dico ad Allegri che ha il phisique du role per allenare il il Milan. Effettivamente aveva tutto: conoscenze tecniche, tattiche e, perché no, anche l’espetto estetico. Come vogliono le regole lo portai ad Arcore dove ha conosciuto Berlusconi che ha dato il proprio benestare. Il sì arrivo un giorno a pranzo nel giorno della finale di Champions tra Inter e Bayern Monaco». 

CONTATTI – «Da quando le nostre strade al Milan si sono separate sono trascorsi più di sette anni ma il rapporto tra noi resta quasi quotidiano, ci vediamo e ci sentiamo. Le valutazioni tecniche prescindono anche dall’amicizia. Abbiamo cenato insieme miliardi di volte, abbiamo tanti punti di contatto, passioni simili. Ci legano il basket e il tifo per l’Armani e altre affinità elettive…».

PORTARLO AL MONZA – «Mai. Max oggi è al top d’Europa. La Juve ha fatto un grande colpo, ha preso il migliore sul mercato. È un segnale ai giocatori, ai tifosi, a tutto l’ambiente e anche alle altre squadre. Con Max dici chiaramente che non ti va bene arrivare quarto».