FIFA, Infantino: «Il calcio rischia la recessione, dobbiamo riformarlo facendo un passo indietro»

© foto Gianni Infantino, presidente Fifa

Il presidente della FIFA Gianni Infantino ha commentato la difficile situazione calcistica con l’emergenza Coronavirus

Gianni Infantino, presidente della FIFA, ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport. Tra i vari temi toccati, di particolare importanza è quello relativo ai rischi che corre oggi il calcio nel far fronte all’emergenza Coronavirus. Queste le sue parole a riguardo:

«Rischio recessione? Si rischia. Serve una valutazione dell’impatto economico globale. Ora è difficile, non sappiamo quando si torna alla normalità. Ma guardiamo alle opportunità. Possiamo forse riformare il calcio mondiale facendo un passo indietro. Con formati diversi. Meno tornei, ma più interessanti. Forse meno squadre, ma più equilibrate. Meno partite per proteggere la salute dei calciatori, ma più combattute».