Anche Reina capisce il momento di Higuain: «Va aiutato»

Reina
© foto www.imagephotoagency.it

Pepe Reina non si nasconde dietro gli alibi dopo la sconfitta contro l’Olympiacos e ha una cura per Higuain

Intervistato da SkySport24, Pepe Reina, estremo difensore del Milan prelevato dal Napoli in estate, ha così parlato della tragedia greca andata in scena al Pireo: «Ci sentiamo feriti nel nostro orgoglio ora però bisogna reagire e lavorare a testa bassa. È dal campo di allenamento che inizia la reazione». Il portiere spagnolo la pesa come il mister e non lascia spazio agli alibi: «Non abbiamo perso per colpa dell’arbitro. Ci sono stati degli incidenti, delle cose che non ci stavano, ma gli errori più grandi li abbiamo commessi noi. Si è vista una squadra che, con due risultati su tre a favore, non ha avuto la fame, la cattiveria di andare a vincere quella partita e questo alla fine lo paghi».

GATTUSO – «Ci mette sempre la faccia, è il capitano di questa barca. Tutti vogliamo reagire per raddrizzare una stagione che prima di giovedì non andava per niente male. Martedì bisogna andare a Bologna col coltello tra i denti».

SU HIGUAIN – «In questo momento ha bisogno di una mano da parte di tutti noi in modo da crescere e sentirsi meglio in campo. E’ il primo a doversi aiutare, crescere e dare di più”.

SUSO – «E’ importantissimo per noi, ma lo sarebbe in qualsiasi altra squadra. Quando non c’è, in campo si sente». Fortunatamente per il Milan, e a differenza di giovedì scorso in Europa League, Suso ha recuperato totalmente dall’infortunio e contro il Bologna ci sarà.

Articolo precedente
GattusoMilan, è un vero e proprio paradosso Gattusiano
Prossimo articolo
Sentenza Uefa: il Milan valuta il ricorso al Tas, ecco cosa potrebbe cambiare