20 marzo 1991, il Milan abbandonava il Velodrome: la furia di Galliani – VIDEO

Il 20 marzo 1991 si consumava al Velodrome di Marsiglia una delle pagine più tristi della storia del Milan: l’abbandono del campo chiesto da Galliani

Nella gloriosa storia europea del Milan c’è una notte che resterà tristemente alla memoria: il 20 marzo del 1991 al Velodrome di Marsiglia si consuma forse l’episodio più triste che segnerà indelebilmente i primi anni 90 dei rossoneri: i famigerati ottavi di finale tra Milan e Marsiglia. Nella gara d’andata le squadre pareggiano a San Siro, nel ritorno al minuto 75′ l’inglese Waddle porta in vantaggio i transalpini ma a pochi minuti dal termine quando sembra ormai inevitabile l’eliminazione dei rossoneri della competizione un faro dell’impianto di illuminazione del Velodrome spingendo il direttore di gara a sospendere la gara per 20 minuti.

Una volta riparato il guasto però l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani obbliga i suoi a non scendere nuovamente in campo chiedendo espressamente ai propri giocatori di rientrare negli spogliatoi. La decisione della Uefa sull’accaduto è severissima e porterà il Milan ad essere squalificato per le competizioni continentali per tutta l’intera successiva stagione.