18 aprile 1990, Bayern-Milan 2-1: rossoneri sconfitti ma in finale – VIDEO

Il 18 aprile del 1990 prendeva forma una della partite più memorabili del Milan in semifinale di coppa dei campioni: Bayern-Milan 2-1

Esattamente 30 anni fa il Milan di Arrigo Sacchi raggiungeva per la seconda volta una finale di Coppa dei Campioni. Decisiva la vittoria la rete di Borgonovo nei supplementari del match di ritorno in casa del Bayern Monaco che valse ai rossoneri il raggiungimento dell’ultimo capitolo dopo quello dell’anno prima a Barcellona contro lo Steaua.

Il contesto

Il Milan, campione in carica dopo il trionfo nella finale di Barcellona contro la Steaua Bucarest del 24 maggio 1989, vive un momento d’oro e si compone di autentici fuoriclasse. Nel match di andata a San Siro, i rossoneri si sono imposti con una vittoria di misura grazie al rigore trasformato da Marco Van Basten. Al ritorno del 18 aprile 1990, però, con un Olympiastadion caldissimo e gremito di tifosi, la formazione bavarese allenata da Jupp Heynckes riesce a portare la gara fino ai tempi supplementari.

La partita

In realtà, prima della rete dell’1-0 siglata al 59′ da Strunz, che riesce a superare l’alta difesa rossonera evitando il fuorigioco, gli ospiti sfiorano a più riprese la rete qualificazione. Le assenze di Ancelotti, Gullit Donadoni complicano non poco la qualificazione degli uomini di Sacchi, che tuttavia restano padroni del campo per tutta la prima frazione di gara. Anche dopo essere passati in svantaggio, i rossoneri continuano ad attaccare, sfiorando la rete persino al 90′ con Maldini.

Si giunge così all’extra time, che al 101′ premia il Milan per i suoi numerosi sacrifici nei tempi regolamentari. Il gol dell’agognato pareggio arriva grazie ad uno splendido pallonetto di Stefano Borgonovo, forse l’uomo meno atteso, che segna la rete più importante della sua carriera. L’1-1 è una doccia gelata per il Bayern, che mai domo riesce comunque a trovare il nuovo vantaggio targato McInally, tuttavia insufficiente al passaggio del turno. Dopo un finale in apnea, il Milan elimina i bavaresi e accede così alla sfida decisiva in programma a Vienna il 23 maggio successivo, dove grazie ad una rete di Rijkaard sul Benfica solleverà la quarta Coppa dei Campioni della sua storia.