Salvini sul Milan fuori dall’Europa League: «No comment, se no Gattuso si offende»

© foto www.imagephotoagency.it

Salvini dopo la sconfitta del Milan con l’Olympiacos si limita ad un “no comment” sull’operato di Gattuso per evitare ulteriori polemiche con il tecnico

Continua la dialettica piuttosto accesa tra Matteo Salvini e il tecnico Gennaro Gattuso. Il vice premier ha seguito dagli spalti la sconfitta del Milan contro l’Olympiacos e ovviamente come tutti i tifosi rossoneri non ha preso bene la clamorosa esclusione dall’Europa League. Al termine della partita il Ministro degli Interni ha parlato ai microfoni di Telelombardia e ancora una volta è stato molto critico nei confronti dell’allenatore di Corigliano Calabro, anche se con un commento meno diretto rispetto a quello dopo il match con la Lazio. «Non fatemi parlare se no poi giustamente mi dicono di fare il Ministro e quindi parlo della sicurezza del mio Paese», ha detto Salvini. Il Segretario della Lega non riesce però a trattenere il fastidio per la sconfitta: «Che figuraccia! Non ci posso credere. Fatemi fare il Ministro perché se parlo da tifoso qualcuno si offende. Gattuso? No comment».

In precedenza Salvini aveva accusato Gattuso di non aver provveduto ad effettuare i cambi necessari per permettere al Milan di ottenere i tre punti contro i biancocelesti, che avrebbero permesso al Milan di allungare su una diretta concorrente nella corsa al quarto posto. Il tecnico rossonero aveva risposto che il politico avrebbe dovuto concentrarsi sull’amministrazione del Paese piuttosto che sul calcio. In seguito hanno entrambi confermato di aver fatto pace con un SMS e chissà se questa volta basterà un messaggino per chiudere definitivamente la questione.