Gattuso: «Metterei sempre la firma per un 3-1, contate solo le reti subite»

Gattuso in conferenza stampa al termine di Milan-Chievo, il tecnico si sofferma a parlare della rete subita: la 13esima consecutiva

Un Gennaro Gattuso come sempre sincero quello giunto ieri in conferenza stampa, il tecnico rossonero ha commentato così le critiche riguardo ai problemi registrati in difesa come sottolineato dalla rete mai inviolata in ben 13 partite di fila in campionato: «Ci metterei sempre la firma: subire una rete e farla tre. Devi vedere anche come subisci i gol perché è vero che subiamo reti da 13 partite ma analizziamo questo campionato e non quello passato altrimenti si fa casino. Qualche errore ci sta soprattutto se una squadra esprime il gioco che esprimiamo noi, ci può stare che oggi in uscita puoi sbagliare una palla come ha fatto Musacchio con Kessié nell’occasione della rete di Pellissier». 

Nonostante le reti subite il Milan ieri giocava con una coppia difensiva praticamente inedita con Mateo Musacchio al fianco di Cristian Zapata, i due sudamericani non hanno tuttavia fatto rimpiangere Alessio Romagnoli (tenuto a riposo) e Mattia Caldara ancora infortunato. I due centrali azzurri hanno, peraltro, disputato una sola gara insieme contro il Dudelange in Europa League: unica gara in cui i rossoneri hanno mantenuto la propria porta inviolata.

Articolo precedente
BobanBoban, è il giorno dei cinquant’anni, gli auguri li fa lui al Milan
Prossimo articolo
Higuain SusoHiguain e Suso: il goleador e l’assist-man. Possibile tandem in un 4-3-1-2?