Ledesma: «Io al Milan per 10 giorni, ma non avrei dovuto accettare»

ledesma milan 2004
© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato dalla rivista Calcio 2000, l’ex centrocampista di Lazio e Lecce Cristian Ledesma ha parlato del breve periodo nel quale ha vestito la maglia del Milan

Cristian Ledesma al Milan, forse pochi se lo ricordano. Nell’estate del 2004, l’allora centrocampista del Lecce si aggrega temporaneamente ai rossoneri per una tournée estiva, in cui ha potuto conoscere l’ambiente rossonero, salvo poi tornare in Puglia. Ecco le sue parole a Calcio 2000:

«In quegli anni il Milan si affidava molto a questo tipo di soluzione. Aveva tanti calciatori in Nazionale, pertanto chiedevano a varie società di concederne alcuni in prestito per queste tournée, magari anche per conoscerli meglio. Ed è quello che accadde con me, anche se probabilmente non avrei dovuto accettare. Ammetto di essere stato un po’ ingenuo. Mia moglie era in attesa del nostro primo figlio che sarebbe poi nato ad agosto, e quegli impegni iniziarono subito dopo la fine del campionato. Diciamo che non era il momento migliore per partire. Forse sbagliai, ma il Milan era il Milan. Infatti ringrazio chi mi ha scelto, perché lavorare per circa dieci giorni con campioni del calibro di Costacurta, Maldini, Ambrosini, Redondo e Serginho significò molto per me. Indipendentemente dal poco tempo a disposizione».