Da Capitano a Capitano, BARESI: "Goditi questo giorno Francesco" | MilanNew24

Da Capitano a Capitano, BARESI: "Goditi questo giorno Francesco"


Intervistato dal sito ufficiale del Milan, Franco Baresi, ha così voluto parlare dell'addio al calcio di Francesco Totti: "La prima volta incontrai un Totti molto giovane, io andavo verso la fine della mia carriera. Si vedevano da subito le sue straordinarie qualità: tocchi di prima, giocate eccezionali, protezione di palla da veterano. In una parola? Predestinato". Queste sensazioni sono state poi confermate nel corso del tempo: "Devo dire che lui ci ha deliziato con giocate da mezzapunta. Era un giocatore difficile da marcatore, sapeva muoversi bene e riusciva a mettersi nelle condizioni di far male agli avversari. Abile sia nell'ultimo passaggio che nella finalizzazione. Riusciva ad incarnare la fantasia del numero 10 e allo stesso tempo il cinismo di un numero 9. È stato sicuramente uno dei più grandi interpreti del ruolo".

Su come affrontare l'ultimo giorno di carriera: "Credo che le sensazioni e le emozioni che ti vengono in mente in un giorno come questo siano difficili da dimenticare. Mi immedesimo in lui e questa sarà sicuramente una partita speciale: ricevere l'abbraccio di compagni e tifosi renderà complicato trattenere l'emozione". Ma la domanda sorge spontanea: come si vive una giornata del genere? "Dovrà godersela, vivendola serenamente. Francesco sa della stima e dell'affetto del mondo romanista e non solo. Ha dato tanto alla Roma, ed essere riuscito a far innamorare tutti gli amanti del calcio penso sia la vittoria più grande che sia riuscito ad ottenere". In chiusura impossibile non parlare del futuro, e Franco Baresi suggerisce: "Totti è la Roma. Non è facile dargli consigli in un momento come questo. Dovrà pensare a fare qualcosa che lo renderà felice, posso solo dire questo".

28/05/2017 14:01
Mario Labate
Focus

Classifica Serie A offerta da Livescore.it

ęMILANNEWS24.COM Ŕ una testata giornalistica (Aut. 1/2016 Tribunale di Reggio Calabria). Direttore: Mario Labate