MONTELLA: "Non dobbiamo vincere domani, ma sempre. ALLEGRI ha già battuto il BARCELLONA ma con il MILAN" | MilanNew24

MONTELLA: "Non dobbiamo vincere domani, ma sempre. ALLEGRI ha già battuto il BARCELLONA ma con il MILAN"


Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di domanis era contro il Genoa, Vincenzo Montella ha così parlato dello scorso match perso contro la Juventus: :

“Con la Juve abbiamo fatto una gara sofferta, non mi piace rifugiarmi nelle assenze però ci sono stati punti fermi che sono venuti meno come Abate, Suso e Jack, difficile fare una partita come a Doha, abbiamo giocato in maniera diversa, meno fluida, ma comunque di temperamento. La squadra ha fatto vedere di avere un’anima. La Juve comunque è un capitolo chiuso, pensiamo solo a questa gara, pensiamo al Genoa poi c’è la sosta, utile per ricaricarci un po’. La squadra non deve sentirsi penalizzata. Dobbiamo guardare avanti, non ci dobbiamo sentire vittime di qualcosa. Pensiamo solo alle prossime partite".

Sul bacio di Donnarumma alla maglia: "Sono ragazzi che vivono nel Milan da tanti anni, hanno attaccamento particolare e poi sono professionisti, io sono distaccato rispetto a queste vicende".

Sulla sfida di domani: "Con il Genoa mi aspetto una gara in cui ci vuole pazienza, serenità e intelligenza tattica. Ci vorrà massima astuzia, sapendo aspettare il momento giusto, da calcio piazzato magari. Domani ci sarà un grosso aiuto da parte dei tifosi, come è sempre successo d’altronde. Mancano 10 partite alla fine. Non è vero che ci siano squadre che non hanno più nulla da chiedere al campionato. Non ho l’assillo di vincere domani, il Milan deve vincere sempre. Domani dovremo vincere attraverso la prestazione e l’atteggiamento".

Sulle condizioni di Locatelli: "Ha giocato molto in questa stagione. Ha avuto la febbre alta, non è al 100% a livello fisico, ma a livello mentale sì. Kucka ai margini? No, è che non sempre ho bisogno delle sue caratteristiche. Spesso ho bisogno di una mediana diversa e comunque riposare gli serve ogni tanto. Deve comunque sentirsi sempre un giocatore importante per questa squadra. Come sta Abate? Stanno facendo delle verifiche. Sta meglio, ci manca tanto e lo aspettiamo a braccia aperte. Non c’è ancora un quadro preciso della situazione".

Su Juve-Barcellona in Champions: "E’ stato accontentato Bonucci, saranno contenti. Il City ha dimostrato che si può perdere con chiunque, anche il Barcellona ha rischiato. Allegri ha già battuto il Barcellona con il Milan, ha una rosa competitiva, non è una qualificazione proibitiva. E’ stato un sorteggio interessante".

Sul derby di Milano alle 12.30: "Il calcio è cambiato negli ultimi anni e quindi non si può pensar di non vendere il nostro prodotto sul mercato orientale. E’ una bella possibilità per farci conoscere, non c’è nessun problema. Il mio futuro? A breve avremo le idee più chiare su tutto. Io ho un contratto con il Milan, per me non c’è nessun problema, fra un po’ anch’io avrò le idee più chiare".

Sul closing: "Non ci ho mai pensato. Per un’operazione del genere credo siano normali questi tempi. Troppe espulsioni per il Milan? Molte sono arrivate nel finale di gare e per eccessiva foga. Dovremmo cercare di avere questo atteggiamento, controllandoci di più".

Su Lapadula titolare domani: "Mi piace per il suo atteggiamento, ha voglia di fare. Sono caratteristiche che ci ha sempre fatto vedere. Negli ultimi mesi ha stretto i denti, ha avuto qualche acciacco e questo non lo ha fatto giocare con continuità. Non deve giocare con smania ma gestirsi di più. La corsa all’Europa? Più siamo le squadre coinvolte e meglio è per tutti. Ci saranno scontri diretti che possono determinare qualcosa, ma noi dobbiamo fare la corsa solo su noi stessi, pensare alle nostre motivazioni e poi sono certo che riusciremo ad entrare in Europa”.

17/03/2017 12:46
Mario Labate
Focus

Classifica Serie A offerta da Livescore.it

©MILANNEWS24.COM è una testata giornalistica (Aut. 1/2016 Tribunale di Reggio Calabria). Direttore: Mario Labate