DONNARUMMA VUOLE RESTARE, la famiglia: “Ha solo chiesto tempo, nessuna rottura”

© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato da il Mattino di Napoli, Carmine Paoletti, cognato di Gianluigi Donnarumma, ha così svelato alcuni retroscena riguardanti la decisione di Gigio: “La verità è che Gigio non ha mai detto di voler lasciare il Milan. Ha semplicemente chiesto tempo prima di decidere del suo futuro visto che voleva concentrarsi sulla nazionale. È stato il Milan a dargli l’ultimatum: voleva una decisione nell’immediato. Da lì è partita la reazione mediatica, ma è stata una cosa molto forzata”.

Parlando del suo attacco su Twitter al Milan definita dal Paoletti “Società di pagliacci” prima della rettifica avvenuta dopo una telefonata proprio di Donnarumma: 

“Ecco perché io ho avuto quello sfogo. Gigio non vuole andar via, era tranquillo del suo contratto in essere ancora per un anno. So per certo che non ha neanche mai chiesto a Raiola se ci fossero altri club interessati a lui: ha sempre visto solo il Milan nel suo futuro”.

Nessuna questione di soldi: “Non è mai stata una questione di soldi. Gigio è stato il giocatore meno pagato del club la scorsa stagione, eppure non ha mai battuto ciglio. Al denaro non ci pensa”.

La contestazione con l’Under 21: “Ogni sera facciamo la solita videochiamata: vedere i suoi occhi tristi negli ultimi giorni mi ha fatto tanto male. Aveva le lacrime agli occhi e mi ha detto: “Mi stanno massacrando gratuitamente”.